Pathway

Home Prima Pagina

Seguici su Facebook...

clicca su "MI PIACE" 

Sede:
Viale Adua 128 - 51100 - Pistoia (PT)
tel. 0573 308142
fax. 0573 099925

Unità Operativa:
Via Fillungo 121 - 55100 - Lucca (LU)
tel. 0583 473135

P.I. 01394070476

info@isaqconsulting.it

FINANZIAMENTI INAIL

OLTRE 200 MILIONI DI EURO PER LE PMI CHE INVESTONO IN SICUREZZA


DOTAZIONE FINANZIARIA:
Per questo bando l’INAIL metterà a disposizione delle imprese oltre 200 milioni di Euro, sul territorio nazionale, per la Regione Toscana, in particolare, circa 16 milioni di euro.

QUALI PROGETTI SONO FINANZIABILI:
Le domande potranno riguardare una delle seguenti tipologie di intervento:
1. Progetti di investimento volti al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori;
2. Progetti per l'adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (es. L.231/01).
Segnaliamo che Isaq Consulting può assistervi per la gestione del Modello organizzativo 231, per certificazioni (a titolo esemplificativo: Iso 9001, Iso 14001, OHSAS 18001)

CONTRIBUTO OTTENIBILE:
E’ previsto un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ritenute ammissibili fino ad un massimo di € 100.000,00. Ciascuna impresa potrà presentare una sola domanda sul territorio nazionale.
Il contributo è erogato in una UNICA SOLUZIONE, ad investimento concluso.

TEMPISTICHE:
Dalle ore 12 del 28 dicembre 2011 alle ore 18 del 7 marzo 2012 le domande potranno essere compilate e salvate mediante procedura informatica attiva sul portale INAIL. Le domande saranno successivamente inviate, tramite il codice identificativo assegnato, con inoltro telematico da effettuare nei giorni che verranno indicati, dopo il 14 marzo 2012

Per informazioni potete rivolgervi ai ns. uffici (tel. 0573 308121)

 
SISTRI - MANUALE UTENTE

Oggetto: SISTRI – disponibile il programma pilota per il tracciamento dei rifiuti ed il manuale utente

Si ritiene utile informare che il Ministero dell’Ambiente ha reso noto che è in fase di ultimazione il software gestionale relativo al nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti. Dopo una prima fase di sperimentazione, attualmente in corso, indirizzata ad un gruppo di aziende pilota, partirà presumibilmente dal 1 settembre una seconda fase che consentirà a tutti gli utenti di familiarizzare con i nuovi percorsi e moduli informatizzati.

>>> vai all'articolo completo

 
PROROGA SISTRI

Oggetto: SISTRI: pubblicato il decreto di proroga

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 161 del 13-7-2010 il Decreto Ministeriale 9 luglio 2010 - Modifiche ed integrazioni al decreto 17 dicembre 2009, recante l'istituzione del sistema di controllo della tracciabilita' dei rifiuti, ai sensi dell'articolo 189 del decreto legislativo n. 152 del 2006 e dell'articolo 14-bis del decreto-legge n. 78 del 2009, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 102 del 2009.

La principale novità del Decreto è la proroga all'avvio dell'operatività del SISTRI, spostata al 1° ottobre 2010. Sono state inoltre prorogate la procedura di ritiro della distribuzione dei dispositivi USB e l'installazione delle black box, spostate al 12 settembre 2010, e l'eliminazione del termine di trenta giorni per l'ndividuazione delle officine autorizzate all'installazione di quest'ultime.

 

Leggi il Decreto Ministeriale 9 Luglio 2010 direttamente dal sito sistri.it

 

-------------------------------------------------------------------------------

 
VERIFICHE PERIODICHE ATTREZZATURE DI LAVORO

Normal 0 14


Si informa che è stata ulteriormente prorogata l’entrata in vigore del decreto del Ministero del lavoro 11 aprile 2011 disciplinante le modalità di effettuazione delle verifiche periodiche di cui all'All. VII del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, contenente i criteri per l'abilitazione dei verificatori (Cfr. ns. com. n. 55 del 3.08. 2011).

L’entrata in vigore dei nuovi obblighi in materia di verifiche periodiche era stata originariamente prevista dopo 90 giorni dalla pubblicazione del decreto in G.U. (avvenuta il 29 aprile 2011) e, quindi, al 28 luglio 2011. Con la prima proroga l’entrata in vigore era slittata a 270 giorni, ovvero al 24 gennaio 2012. Con l’ultimo differimento il termine è stato spostato a 390 giorni (e cadrà, quindi, il 23 maggio 2012) secondo quanto stabilito dal D.M. 20 gennaio 2012 pubblicato in G.U. del 24 gennaio 2012 n. 19.

 

-------------------------------------------------------------------------------

 

 
DECRETO CORRETTIVO SISTRI

 

Oggetto: Decreto correttivo Sistri

Entrato in vigore il decreto correttivo al Dm 17 dicembre 2009

Si ritiene utile informare che il 28/02/2010 è entrato in vigore il decreto 15 febbraio 2010 GU n. 48 del 27-2-2010, recante modifiche ed integrazioni al decreto 17 dicembre 2009: «Istituzione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti».

Il decreto correttivo chiarisce le disposizioni che hanno generato maggiori incertezze tra gli operatori, cosa che ha determinato un rallentamento dei tempi dell’accordo Unioncamere-Associazioni imprenditoriali, uno scarso numero di richieste di iscrizione da parte delle imprese, e alcune interrogazioni parlamentari.

Tra le principali novità introdotte dalle disposizioni correttive si riportano le seguenti:

§ la proroga di 30 giorni sui termini relativi all’iscrizione al Sistri previsti per le varie categorie di soggetti di cui all’articolo 3, comma 1 del DM 17 febbraio 2009 così come dispone l’articolo 1 del decreto correttivo;

§ una definizione più precisa del “delegato” al fine di chiarirne ruolo e responsabilità, modificando, saggiamente, l'attuale definizione di delegato riportandola nel giusto ambito di "referente" e non di "responsabile". Attuale definizione: "il soggetto al quale, nell’ambito dell’organizzazione aziendale, sono stati delegati i compiti e le responsabilità relative alla gestione dei rifiuti"; nuova definizione: "il soggetto che, nell’ambito dell’organizzazione aziendale, è delegato dall’impresa all’utilizzo e alla custodia del dispositivo USB, al quale sono associate le credenziali di accesso al Sistema ed è attribuito il certificato per la firma elettronica"; a

§ l’estensione della videosorveglianza agli impianti di incenerimento oltre alle discarica, che quindi dovranno dotarsi degli appositi dispositivi così come previsto dall’articolo 1 comma 5 del DM 17 dicembre 2009;

§ la possibilità, per quanto riguarda l’attività di raccolta e trasporto di rifiuti, per le imprese di cui all’articolo 212, comma 5 del Dlgs 152/2006 di dotarsi del dispositivo USB relativo alla sola sede legale o in alternativa di un ulteriore USB per ciascuna unità locale, fermo restando l’obbligo di dotarsi di un dispositivo per ciascun veicolo a motore adibito al trasporto di rifiuti. Qualora venga scelto di dotarsi di un dispositivo USB per ciascuna unità locale , il contributo dovrà essere versato per ciascuna di essere;

§ l’importante integrazione all’allegato II del Dm 17 dicembre 2009 relativamente alle modalità di pagamento dei contributi. Vengono chiarite per ciascuna categoria di soggetti una serie di dubbie interpretazioni che gli operatori avevano evidenziato in questa fase di avvio del sistema;

§ l’aggiunta, tra le modalità previste per l’iscrizione (Allegato IA al DM 17 dicembre 2009), della posta elettronica con la creazione di uno specifico account a cui inviare i moduli di iscrizione;

§ la riformulazione dei moduli di iscrizione per correggere una serie di refusi ed errori fermo restando che le iscrizioni effettuate fino all’entrata in vigore del decreto correttivo sulla base dei vecchi moduli allegati al DM 17 dicembre 2009 saranno fatte salve;

§ la modifica sostanziale dei termini per la comunicazione al Sistri dei dati di movimentazione dei rifiuti. In particolare per la movimentazione di rifiuti pericolosi le 8 ore inizialmente previste per i produttori passano alle 4 attuali mentre per il trasportatore si passa dalla 4 ore alle 2. Per la movimentazione dei rifiuti non pericolosi è azzerata ogni tempistica.

 

 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 Succ. > Fine >>

Pagina 3 di 3