Pathway

Home Prima Pagina

Seguici su Facebook...

clicca su "MI PIACE" 

Sede:
Viale Adua 128 - 51100 - Pistoia (PT)
tel. 0573 308142
fax. 0573 099925

Unità Operativa:
Via Fillungo 121 - 55100 - Lucca (LU)
tel. 0583 473135

P.I. 01394070476

info@isaqconsulting.it

Regolamento PISCINE

Ormai da oltre un anno, a Seguito dell’entrata in vigore del D.P.GG.R. 26/02/2010 n. 23/R è divenuta operativa e pertanto obbligatoria nella sua applicazione la L.R.T. n. 8 del 09/03/2006 recante le: “NORME IN MATERIA di REQUISITI IGIENICO-SANITARI DELLE PISCINE AD USO NATATORIO. ...segue...

 
Formazione

 

Formazione SICUREZZA: Accordo Stato-Regioni – si avvicinano le scadenze
Con il 11/01/2013 scade il regime transitorio dell’accordo Conferenza Stato-Regioni del 21/12/2011 in riferimento alla Formazione in materia di Sicurezza sul Lavoro Art. 37 del D.Lgs 81/08. Il suddetto accordo, pubblicato il 11/01/2012, prevedeva l’obbligo di formazione ai sensi dell’Art. 37 del D.Lgs 81/08 per tutti i lavoratori definendo tempistiche diverse in base all’esperienza pregressa, alla precedente ... segue...

 
Documento di Valutazione dei Rischi

SICUREZZA sul LAVORO: Obbligo del Documento di Valutazione a partire dal 31/12/2012

 

31/12/2012 - A partire da questa data anche le aziende sotto 10 lavoratori dovranno formalizzare il procedimento di VALUTAZIONE dei RISCHI attraverso un apposito DOCUMENTO redatto ai sensi dell'Art. 28 del D.Lgs. 81/08; scade pertanto il Regime dell'"AUTOCERTIFICAZIONE" che consentiva di poter formalizzare il procedimento attraverso una Dichiarazione del Datore di Lavoro.
Analizzata da un punto di vista tecnico non cambia la sostanza dell’adempimento in quanto le aziende alle quali era consentito assolvere all’adempimento formale tramite lo strumento della “Autocertificazione” già a partire dalla prima stesura del D.Lgs. 626/94, non erano comunque esonerate dal dover mettere in atto il procedimento di Valutazione dei Rischi e dal dover applicare le conseguenti misure di Prevenzione e Protezione previste al fine di garantire la salvaguardia della Salute e dell’Integrità Fisica e Morale dei Lavoratori. ... segue... 

 

 

 
FORMAZIONE - ACCORDO STATO REGIONI

Oggetto: Conferenza Stato Regioni

Approvazione degli Accordi sulla formazione in materia di sicurezza sul lavoro

Si informa che la Conferenza permanente per i rapporti tra Stato e Regioni, dopo un complesso e articolato iter, ha approvato il 21 dicembre gli Accordi sulla formazione dei datori che svolgono direttamente le funzioni di Rspp, dei lavoratori, preposti e dirigenti, dando così attuazione a quanto previsto, rispettivamente, dagli artt. 34 e 37 del d.lgs. 81/08 (c.d. Testo Unico sulla sicurezza).

Gli Accordi, pubblicati nella Gazzetta Ufficiale n. 8 dell’ 11 gennaio 2012, vanno a regolamentare contenuti, durata e modalità dei percorsi formativi e dell’aggiornamento sia per i datori di lavoro che svolgono direttamente il compito di responsabile del servizio di prevenzione e protezione (sino a determinati limiti dimensionali) sia per i lavoratori (tra cui appositi corsi introdotti per preposti e dirigenti).

I testi prevedono diversi livelli formativi, articolati sulla base di tre differenti condizioni di rischio (basso – medio – alto).

L’accordo che disciplina la formazione per i lavoratori chiarisce la netta distinzione tra formazione e informazione e prevede un percorso formativo che si snoda in due momenti, uno di base (formazione generale) identico per tutti e l’altro più specifico per le differenti attività produttive individuate secondo la classificazione ATECO. Vengono poi previste le modalità per l’utilizzo di metodi di formazione e-learning, precisando i casi per le quali è possibile fare ricorso alla stessa e specificando le condizioni da rispettare e riportate in un apposito allegato.

E’ estremamente importante sottolineare che vengono previsti corsi di aggiornamento (quinquennale) per i datori di lavoro, compresi sia coloro che avevano a suo tempo frequentato i corsi i cui contenuti erano riportati nel D.M. del 16 gennaio 1997, sia i datori di lavoro che erano stati esonerati dalla frequenza del corso ai sensi dell’art. 95 del d.lgs. 626/94 e s.m.i.

Per un esame più dettagliato e approfondito della nuova normativa si rimanda agli Allegati che analizzano rispettivamente:

- la formazione e l’aggiornamento per i datori di lavoro

- la formazione e l’aggiornamento per i lavoratori, dirigenti e preposti

- requisiti e condizioni per l’erogazione dei corsi nelle modalità e-learning

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 3